« Il cuore si è fermato | Principale | Entusiasti. A volte bruttini. Sinceramente grati. »

Pensieri della notte

Finalmente a casa. Accendo solo una piccola luce lontana, così rimango nella penombra, come piace a me. Trangugio qualche pezzetto di formaggio. Stappo una birra gelata. Nel silenzio totale sento echeggiare il tappo di un'altra birra, che qualcuno sta probabilmente bevendo nello stesso silenzio da qualche parte a Davesco. Qualcun altro, contemporaneamente, sta forse pedalando in una tiepida notte milanese. Altri ancora saranno già a letto... ma non tutti dormono. Magari qualcuno, mentre aspetta il sonno, pensa a un'altra terribile giornata di lavoro ormai in arrivo, e a quante ore mancano al debutto a Locarno.

Accendo l'iPod, parte Tornado di Jónsi, che è scelta a caso eppure è l'unica possibile. Ma come faccio a spegnere tutti i pensieri e andare a dormire? Come faccio a uccidere per sempre questa notte straordinaria? E come faccio a desiderare che sia già domenica sera dopo il debutto dello spettacolo?

Certo la prova generale di stasera non è stata esaltante. Va bene, chiamiamo le cose con il loro nome: è stata terribile. Ma ora, nella penombra, con la birra, il formaggio, la musica... mi è chiaro che tutto è stato, ed è ancora adesso che ho con me solo ricordi già confusi, assolutamente perfetto. E che domenica sarà quel che sarà. E che comunque dopotutto non ha alcuna importanza.

* * *

Butto giù l'ultimo sorso di birra ormai calda. Sto per cedere alla stanchezza. Vado a spegnere la luce e cosa incontro? Una enorme tavoletta di cioccolato. La notte è ancora lunga.

Info

Questa pagina contiene un singolo post scritto il 23.04.10, ore 00:34.

Il post precedente è Il cuore si è fermato.

Il post successivo è Entusiasti. A volte bruttini. Sinceramente grati..

Molti altri si trovano sulla pagina principale oppure in archivio.