« Febbraio 2009 | Principale | Aprile 2009 »

Archivio di Marzo 2009

03.03.09

Il punto della situazione

L'influenza mi costringe a casa. Luke però invia puntuale il suo resoconto della serata.

Questa sera ci siamo trovati all'Otaf, dove per prima cosa abbiamo parlato dello spettacolo e valutato a che punto siamo nella lavorazione, sia in generale che nello sviluppo dei personaggi. C'è chi ha esposto i propri dubbi e le proprie opinioni, e insieme abbiamo discusso sullo spettacolo, sui personaggi e su di noi che ne vestiamo i panni. Alla fine ci siamo detti che dobbiamo raccogliere le nostre energie sia individualmente che come gruppo, e proprio come gruppo dobbiamo essere uniti e aiutarci... visto che fra pochissimo andremo a Sommascona e poi saremo presto in scena.

Stasera assenti Vcz (a letto con la febbre) e Gianni che aveva già fatto sapere della sua assenza, così ci siamo dovuti arrangiare da soli.

Dopo la breve chiacchierata, il gruppo si è diviso in due. Patrizia e Isabella sono andate a provare la scena della signora Silvia che cerca appartamento, e nella stanza principale il resto del gruppo ha provato il processo.

Io ho seguito le prime prove della scena tra Patrizia e Isabella e ho dato qualche opinione. Poi sono andato a vedere il processo, che non avevo ancora visto con tutte le ultime novità. Dopo un po' anche Isa e Patty ci hanno raggiunto.

Insieme abbiamo visto la scena del processo, con un esilarante contrasto tra il personaggio di Jale e quello di Sabina. Secondo tutti, la strada è sicuramente quella giusta... bisogna solo provare e provare ancora. In seguito abbiamo provato ancora la scena tra Patrizia ed Isabella che è risultata spettacolare, le ragazze si sono impegnate!

Roberto ha avvisato tutti che giovedì (se il nostro povero Vcz sarà uscito dalle fauci dell'influenza) si faranno le foto per la locandina, quindi tutti in costume! Ed inoltre ha comunicato che giovedi sera dopo lezione ci sarà una soprpresa e che il gruppo non deve aspettarsi di andare a casa tanto presto... siamo usciti tutti col punto di domanda in testa e anche un po' preoccupati!

Staremo a vedere.

Luke.

05.03.09

Foto in costume

Stasera ritrovo all'OTAF per il servizio fotografico di rito. A turno tutti gli attori della compagnia hanno indossato i costumi dei propri personaggi e si sono concessi all'obiettivo di Vcz. Le foto serviranno per il materiale promozionale, il sito e il foglio di sala.

È stata anche un'occasione per vedersi finalmente tutti nelle vesti dei proprio personaggi di Dreamfastnet. Così Luke si è trasformato in clown, con tanto di trucco in viso; Vcz si è mostrato nei panni del giullare, con calzamaglia e cappello a punte; e abbiamo potuto ammirare l'attore-barbone di Ale, la camaleontica cantante di Patrizia, l'assistente-talpa di Jale, il pubblico ministero-gallina di Sabina, il professore pazzo di Roberto e Isa col pancione nei panni di Donna Silvia.

Abbiamo anche scattato un paio di foto di gruppo (con l'autoscatto!). Mancano solo le foto del personaggio del regista... rimedieremo a Sommascona!

Vestiti nuovamente i nostri panni civili, Vcz ha mostrato al gruppo una proposta di locandina per lo spettacolo. L'elemento centrale è la mongolfiera, mentre sullo sfondo si alternano rappresentazioni simboliche di oggetti di vita comune e urbana (televisori, case, automobili, telefoni, bidoni della spazzatura, eccetera), tutti in un modo o nell'altro collegati con la messa in scena. Sentiremo l'opinione di Gianni martedì prossimo.

In seguito ci siamo spostati nella saletta proiezioni dell'OTAF per l'attesa sorpresa... si trattava del DVD del Girotondo, finalmente completo! Abbiamo visionato il documentario "La compagnia in girotondo", con le interviste agli attori e le bellissime immagini di Nello Cioffi. Al termine ciascuno ha ricevuto una copia (e ci sono ancora tre copie per Gianni, Giorgio e Katia). Il filmato sarà presto pubblicato anche sul sito della compagnia.

08.03.09

Copione aggiornato

Copione aggiornato con le recenti (e si spera ultime!) modifiche: clicca qui per scaricarlo.

10.03.09

Il tecnico anglofono

Stasera Vcz ha consegnato a Gianni il DVD del Girotondo. Inoltre, gli ha mostrato la bozza di locandina per Dreamfastnet. Gianni ha approvato e quindi la locandina è ufficialmente decisa. Vcz ha anche mostrato al gruppo una galleria dei personaggi di Dreamfastnet a fumetti: ciascun disegno è stato ottenuto a partire da una delle foto scattate martedì scorso.

Entrati in sala prove, Gianni a chiesto a tutti i componenti del gruppo di spiegare a che punto sono, quali sono le difficoltà residue e su quali aspetti si desideri lavorare ulteriormente. Isa ha spiegato che sta cercando di rendere il suo personaggio meno naturalistico e più grottesco, e che ha problemi nell'interazione col manichino; Vcz sta lavorando sulla voce più profonda per il giullare; Jale procede bene, avendo ormai trovato il suo personaggio/talpa; Patty ritiene sia il caso di perfezionare il "devo"; Sabina ha difficoltà di... respirazione, parlando molto velocemente, e deve riempire i momenti in cui si trova in scena ma non è direttamente coinvolta nell'azione; Luke ha bisogno di provare ancora le scene con il clown, su cui si è lavorato poco.

Terminate le consultazioni, siamo passati all'azione. Per prima cosa abbiamo rivisto il "devo", che in effetti necessita ancora di lavoro, sia per la memoria che per i movimenti.
Poi siamo passati alla scena con il clown e il tecnico del computer - mai provata finora con i nuovi elementi (la paletta delle mosche, il clown giocherellone). Vcz ha anche aggiunto una ulteriore novità: il tecnico ha uno spiccato accento americano...

Di seguito abbiamo lavorato sul dialogo tra cantante e ballerina; sulla coreografia "Money money money" e sulla sequenza dell'omologazione.

Al termine, Gianni ha chiesto a Vcz di vedere un paio di monologhi del giullare. Vcz ha lavorato sul nuovo tono di voce, su repentine variazioni di umore, sull'interpretazione diretta delle varie immagini e personaggi evocati nel testo.

Appuntamento venerdì sera a Sommascona.

24.03.09

I livelli del "devo"

Stasera incontro all'OTAF per provare con tutto il materiale di scena. (Solo Isa e Vcz, evidentemente storditi per la dura giornata, si sono presentanti felicemente a Spazio Ado per trovare... nessuno).

Gianni ha voluto provare tutto il primo atto, con pochissime interruzioni. Solo in corrispondenza della scena di Jale con Patrizia, Gianni ha ricordato a Jale di usare una voce non troppo simile a quella che arriva da fuori scena quando parla l'avvocato/manichino.

Successivamente siamo passati al secondo atto. Ci siamo però arenati sulla scena del "devo". Jale ha qualche difficoltà nel proseguire il movimento di busto e braccia quando le gambe si fermano. Inoltre Gianni ha fato notare che le battute, che sono molto profonde, non vengono valorizzate a sufficienza, e ha aiutato Isa, Patrizia, Sabina e Jale a trovare le giuste intenzioni e a modulare l'intensità della voce in modo da passare per livelli successivi e trovare così il giusto crescendo.

Dopo una prima esecuzione della scena della pasticceria, Gianni ci ha spiegato che gli avventori dovrebbero rivolgersi piuttosto al pubblico, buttando di tanto in tanto lo sguardo dalla parte davanti. Abbiamo riprovato la scena seguendo questa indicazione e in effetti funziona molto meglio. È molto divertente in particolare Patrizia, con la sue "evve" moscia.

Abbiamo concluso con la scena del barbone che suona gli strumenti musicali, ed è stato deciso che Ale deve avere una chitarrina piccola che possa tenere appesa tutto il tempo senza che gli dia fastidio.

Appuntamento giovedì ancora all'OTAF per riprendere le prove del secondo atto.

26.03.09

Il giovinetto di Von Kleist

Anche stasera incontro all'OTAF e prove con materiale di scena. Assente solo Luke, che poco dopo l'arrivo è scappato via per difficoltà... intestinali.

Prima di incominciare, e in attesa di Isabella che è arrivata un po' più tardi per impegni di lavoro, abbiamo discusso alcuni impegni futuri. Si è parlato della possibilità di tornare a San Bernardino quest'estate e del seminario di commedia dell'arte che Gianni vorrebbe organizzare a Sommascona. Vcz ha presentato il progetto "DFN10": una raccolta di dieci cortometraggi su DreamFastNet (si gira martedì prossimo a Spazio Ado). È poi arrivata Isa, che ha illustrato le attività previste per il pomeriggio del 17 maggio nell'ambito dell'iniziativa "Infobus".

Avendolo lasciato in sospeso martedì scorso, siamo partiti subito con le prove del secondo atto. Il professore di Roberto comincia a mostrare degli spunti interessanti. Il "devo" invece subisce una battuta d'arresto: date le difficoltà incontrate, Gianni ha deciso di semplificare la coreografia e ha disposto che le quattro attrici rimangano ferme durante la declamazione del testo, girando ciascuna la testa verso il pubblico ogni volta che è il suo turno di parlare. La nuova impostazione funziona, anche se le quattro si sono ripromesse di provare ancora con la coreografia originale. Gianni prenderà al suo ritorno una decisione definitiva (sarà via tutta la prossima settimana).

Dopo aver provato la scena dell'aria di Mozart e quella della danza turca, ci siamo fermati a riflettere sul loro significato. Entrambe sono incentrate sull'amore e sul desiderio.

Durante la scena del barbone, Ale ha usato per la prima volta il suo tamburello. Gianni però ha affermato che il suono dello strumento disturba, e si è riservato di apportare ulteriori cambiamenti.

A conclusione del tempo a nostra disposizione, Gianni ci ha letto un passo tratto dal saggio "Sul teatro delle marionette" di Heinrich Von Kleist di cui ci aveva già parlato.

Un giovane, dopo aver fatto un bagno, rivolge uno sguardo verso un grande specchio mentre pone il piede su di uno sgabello per asciugarlo. Quel movimento ricorda all'autore una famosa statua: il giovinetto che si toglie la spina dal piede. Poco dopo il giovane arrossisce e mostra il piede una seconda volta, ma il suo tentativo di riprodurre la grazia e la spontaneità del primo movimento fallisce. Quel giovane passò giornate intere davanti allo specchio, perdendo gradualmente tutto il suo fascino; in un anno scomparì ogni traccia della grazia che aveva in principio.

Il compito più difficile dell'attore è quello di riproporre, giorno dopo giorno, parole e gesti potenzialmente identici, rinnovandoli e infondendo in loro continuamente nuova vita, per evitare che tutto diventi mera ripetizione.

Martedì prossimo appuntamento a Spazio Ado per le prove e le riprese di DFN10.

31.03.09

DreamFastTEN!

Stasera tutti a Spazio Ado per le riprese dei cortometraggi del progetto DreamFastTEN (sottotitolo: dieci episodi, seicento secondi). Con noi anche Matteo, amico di Vcz e abile fotografo.

Vcz e Matteo hanno montato tutte le luci e allestito il set (dopo essersi rifocillati con una bella pizza). Poi, a turno, sono state girate le immagini relative a tutti gli attori. Come richiesto, ciascuno ha interpretato il lavoro in modo personale. Sono quindi venuti fuori otto filmati completamente diversi.

Luke si è occupato del trucco, preparando gli attori per il set. Anche Jale ha dato una mano. (Particolarmente impegnative le sedute per il trucco di Patrizia e Roberto). Isabella, invece, si è trasformata in consulente artistica, assistendo gli attori e dando loro idee e suggerimenti.

Le diverse scene sono state girate in angoli diversi di Spazio Ado, in modo da diversificare le immagini il più possibile. Di conseguenza, Vcz e Matteo hanno spostato in giro tutta l'attrezzatura diverse volte... senza contare gli spostamenti di mobili e oggetti vari per creare inquadrature interessanti! Vcz ha girato parecchio materiale (ma ogni corto durerà solo 1 minuto), e Matteo ha scattato centinaia di foto.

All'una gli ultimi superstiti erano ancora al lavoro! Terminate le riprese, abbiamo smontato tutto il materiale, rimesso i mobili al loro posto, ripulito in giro (una scena in particolare ha causato un po' di disordine, per così dire...), caricato tutto in auto... e ci siamo finalmente salutati.

Giovedì, parallelamente alle prove, registreremo il sonoro.

Info su Marzo 2009

Questa pagina contiene tutti i post di Marzo 2009, elencati dal più vecchio al più recente.

Febbraio 2009 è l'archivio precedente.

Aprile 2009 è l'archivio successivo.

Molti altri si trovano sulla pagina principale o in archivio.