« Febbraio 2008 | Principale | Aprile 2008 »

Archivio di Marzo 2008

03.03.08

Sciopero

Dopo essermi catapultato via dal lavoro e aver saltato la cena (come al solito) per arrivare alle prove in uno stato decoroso e in orario; dopo aver constatato con sconforto che non potevo provare una scena per l'ennesima assenza della partner; dopo aver provato per non più di dieci minuti un'altra scena che non riuscivo più a provare da settimane e che riproverò chissà quando; dopo aver trascorso smanioso e impaziente circa tre ore senza lavorare e senza combinare nulla; dopo essere andato via disperato alle undici passate, senza registrare la mia intervista e vanificando di conseguenza tutta l'attesa, per poter vedere almeno qualche minuto mia moglie prima che finisse la giornata; dopo essere andato a letto nervoso, digiuno e con il mal di testa... proclamo sfinito un giorno di sciopero del Saggiattore.

Pregasi qualche volenteroso di postare un resoconto più positivo della serata e, se possibile, di ricordarmi perché faccio tutto questo.

* * *


Luke fa pervenire il seguente riassunto della serata.

Rispettando lo sciopero del Saggiattore, vorrei comunque scrivere qualche riga sugli eventi di questa serata per semplici ragioni di cronaca.

Stasera ci siamo trovati tutti alla sede di Caritas Ticino per girare un paio di spezzoni (e successivamente delle interviste) tratti da: "Il Buio Del Golgota" per la trasmissione televisiva: "Caritas Insieme".

Qualche porta più avanti invece si cercava di provare alcune scene del "Girotondo" in uno spazio concesso dalla sede per le prove.

Luke, Ale e Giorgio si sono trovati prima per guadagnare tempo e girare subito una delle scene; in seguito ci hanno raggiunto gli altri. Gianni sfortunatamente ha avuto problemi con il treno che gli ha causato un ritardo, ma alla fine ci ha raggiunto accompagnato da Patrizia.

La puntata di "Caritas Insieme" dedicata al "Buio" e alla Compagnia andrà in onda su TeleTicino il 15 e 16 Marzo alle 17.55 con varie repliche. Per informazioni: http://www.caritas-ticino.ch.

Luke.

06.03.08

Il conte in mutande

Stasera incontro all'OTAF. Malati Luke e Katia (speriamo che si riprendano in tempo per il weekend a Sommascona!). Assente anche Gianni.

Nella prima parte della serata, trangugiando avidamente una fetta della torta di mele preparata da Roberto (che non finisce mai di stupirci), abbiamo discusso dell'organizzazione del weekend, specialmente per quanto riguarda i pasti e i relativi approvvigionamenti di vivande. Venerdì sera l'appuntamento, ormai tradizionale, è alla "Baita" di Dongio. Sabato pranzo al sacco e per cena raclette. Domenica ancora un veloce pranzo al sacco. (Si vocifera che Jale porterà uno dei suoi manicaretti turchi - e questa speranza regala a tutti noi una grande gioia di vivere).

Sistemati gli accordi "alimentari", abbiamo provato le scene tra Isa e Ale; Jale e Vcz; e per la prima volta la scena finale - mai vista prima - con Roberto e Patrizia. Il testo è molto toccante e racchiude tutto il (malinconico) significato dell'opera. Parte della commozione di noi tutti è stata anche dovuta alla beatificante visione del conte in mutande... qualcosa che non dimenticheremo facilmente.

09.03.08

Girotondo a Sommascona

Weekend di lavoro a Sommascona, come è ormai tradizione. Non diversamente dal passato, il weekend si è rivelato di fondamentale importanza: di ritorno a casa, eravamo tutti più tranquilli e fiduciosi sulle sorti del nuovo spettacolo.

Sempre secondo la più piacevole delle consuetudini, il fine settimana ha avuto inizio alla "Baita" di Dongio. Con noi anche Nello (amico di Gianni) e Alessia (che è incinta!!!). Assenti alla cena Katia, che ci ha raggiunto sabato mattina; e Luke, ammalato, che purtroppo non ha partecipato al weekend. Ci ha invece fatto compagnia Sabina, aiutandoci moltissimo per entrambi i giorni di lavoro.

Piatto del giorno: una braserata di proporzioni bibliche. (Per i non avvezzi: la "braserata" consiste in gustosi pezzetti di carne di vario tipo da mettere su una griglia direttamente in tavola, accompagnati da salsine deliziose e patatine fritte in abbondanza). Secondo le istruzioni di Isa, abbiamo innaffiato con qualche bottiglia di Sant'Agostino. Vcz ha ingurgitato un paio di ciotole di salsa all'aglio (con le conseguenze che i lettori potranno immaginare). Abbiamo lasciato il ristorante paonazzi per il vino e il calore e irreversibilmente impregnati dell'odore della carne - e in qualche modo siamo riusciti a raggiungere la casa di Sommascona.

Qualcuno ha fatto tappa per vedere il lampadario che Alessia sta preparando con gran sacrificio (infilare centinaia di tappi pare che abbia effetti sgradevoli sulla punta delle dita...). Grazie Alessia!!!

Prima di andare a nanna, tisana digestiva per tutti (da tenere rigorosamente in infusione per ALMENO quindici minuti...).

Sabato mattina, Robi, Ale e Vcz sono scesi in paese a Olivone per comprare il necessario per una ricca colazione. Per ritemprarsi dalla fatica, i tre baldi ometti si sono scofanati dei gustosi berliner con marmellata o crema. (Recitare richiede enormi energie, si sa).

Per tutta la giornata, la maggior parte dei vestiti indossati la sera prima sono rimasti all'aria aperta, appesi alla finestra del pianterreno, nel tentativo (vano?) di disperdere l'odore di carne arrostita.

Dopo esserci rifocillati, abbiamo iniziato le prove nell'ampia sala. Ale e Jale hanno lavorato sul balletto iniziale. Ci sono ancora problemi con la presa, che alla fine è stata modificata in una versione un po' meno acrobatica (ma non proprio semplicissima). Poi Gianni ci ha fatto riscaldare con dei nuovi passi della tensegrità.

Terminato il riscaldamento, abbiamo iniziato le prove vere e proprie con la prima vera filata dello spettacolo (tranne le scene con Luke, che Gianni ha sostituito solo per le battute iniziali e finali). Nello ha ripreso tutto con la telecamera di Vcz, e Sabina ha curato le musiche e ha preso appunti sui cambiamenti di scena.

Per pranzo, colazione al sacco. Gianni ha dato appuntamento a tutti per una filata in costume alle ore 18, e intanto ha lavorato in particolare su alcune scene. Intanto Vcz ha convocato gli attori della compagnia sul set allestito in giardino per le foto necessarie alla preparazione della locandina e del materiale promozionale. Sabina ha collaborato rischiando la salute (era piuttosto freschino all'aperto) e sacrificando la tovaglia della suocera, usata come sfondo per le foto!

Alle sei è partita la filata in costume. Nello ha continuato a registrare tutto. Siamo andati avanti fino in fondo praticamente senza interruzione, e alla fine abbiamo provato anche la scena finale del conte con la prostituta, in cui siamo tutti disposti sul fondo come manichini in una discarica. Poi abbiamo provato anche i saluti, che si concludono con un vero e proprio girotondo.

Gianni ha deciso che il séparé sarà utilizzato così com'è, senza aggiungere stoffe. Di conseguenza il pubblico vedrà sempre ciò che succede dall'altra parte. Dei lumini colorati lo impreziosiranno, e delle strisce bianche lo renderanno più visibile nella penombra (specie se, come pare, useremo una lampada di Wood come quelle che si trovano in discoteca).

Patrizia ha inaugurato una magnifica parrucca nera per la sua prostituta. Magnifico il suo abito rosso fuoco e il boa di piume lilla (che si sono disperse un po' dovunque).

Jale ha indossato per la prima volta l'abito medievale di Gianni, che sarà usato nella scena finale. Si tratta di un abito di velluto verde con un lungo strascico... molto bello!

Giorgio ha fatto ridere tutti con la sua mitica interpretazione del signore a letto con la moglie. Memorabile la sua battuta: "un'ebbrezza!!!".

Ale è un soldato sempre più affascinante, specie con la sigaretta in bocca e lo sguardo ammaliatore... non parliamo di Isa, che sorprende tutti quando si trasforma da timida giovinetta in assatanata amante ("no... cosa fai... (pausa)... VIENI!!!").

Vcz ha sfoggiato il tatuaggio del poeta ("Liebe" seguito da un pugnale rosso, tatuato sul petto), che viene fuori quando, nella scena con l'attrice, toglie la camicia. Grazie a Isa per averlo disegnato in gran segreto imbrattandosi per benino le dita.

Katia è sempre più attraente nel suo completino da attrice... e il conte ha avuto modo di ficcare il naso BENE A FONDO nelle grazie della sua innamorata... chi c'era sa cosa intendo!

Prima di lasciare la sala, Vcz ha scattato delle foto dei personaggi in versione manichino da discarica per la locandina.

Al termine delle prove, è partita la raclette! La cena è stata animata da accorate discussioni... ma anche da piacevoli chiacchierate. Per dessert, i ragazzi hanno tirato fuori una torta alle noci per festeggiare tutte le donne della compagnia (era l'otto marzo!).

Arrivata l'ora di andare a letto, Isa è salita in camera al primo piano... e ha trovato un manichino in giacca e cravatta sospeso fuori dalla finestra! Un piccolo scherzetto realizzato da Ale, Robi e Vcz. Vcz nel frattempo era però andato a letto stremato... ma Ale e Robi sono corsi a svegliarlo (che carini) per fare uno scherzo anche a lui dicendo che Isa era svenuta! E così Vcz è corso in mutande (per fortuna di questo non ci sono foto) nella camera di Isa... che per fortuna stava benissimo. Chissà i poverini che erano andati a dormire da un po' quanto avranno apprezzato tutti gli schiamazzi! Tanto per completare, Jale ha trovato un DINOSAURO nel letto... un pensierino di Ale.

Domenica mattina Vcz si è alzato di buon'ora per ripassare... la coreografia di body attack. Verso la fine si è unito anche Giorgio che ne ha approfittato per fare un po' di moto. Poi doccia, colazione... e tutti in sala prove per un'altra filata! Stavolta la stanchezza ha cominciato a farsi sentire, ma si è trattato comunque di un lavoro utilissimo.

Peccato solo per l'assenza di Luke, che ci è mancato moltissimo!!! Tanto per cominciare è mancata la coca-cola, che è tradizionalmente di sua competenza, tanto che, in preda a una crisi di astinenza, Robi ha addirittura ipotizzato di saltare in macchina e guidare fino al primo distributore automatico, fosse anche stato a Biasca! Inoltre di notte Vcz ha dovuto affrontare da solo gli enigmatici suoni emessi dal naso di Ale, che ha inaugurato modi innovativi e mai sentiti prima di russare... Infine lo spettacolo non è completo senza il giovane signore che fa bere la povera Isa dalla scarpina... Comunque di sicuro Luke si rimetterà presto!

Dopo il pranzo di domenica, abbiamo rassettato la casa e siamo ripartiti. Immancabile la visita della cara signora Wilma. Prima di andare, Katia, Isa, Ale e Vcz hanno imbustato le lettere con il flyer, l'adesivo e il bollettino per le donazioni.

Lunedì sera appuntamento all'OTAF per visionare il video della filata di sabato sera, in modo da evidenziare eventuali problemi. Sarà presente anche Sabina, per completare i suoi appunti sullo spostamento del materiale di scena.

10.03.08

Girotondo sullo schermo

Stasera abbiamo rivisto alcune delle immagini registrate da Nello durante il weekend. In particolare, ci siamo goduti le riprese della filata di sabato sera per intero, e poi ci siamo anche concessi qualche spezzone dalle prove di domenica mattina. Osservandoci dall'esterno siamo riusciti a farci un'idea più chiara dei problemi ancora aperti e delle cose da sistemare... e ci siamo anche fatti parecchie risate. Lo spettacolo dura poco più di un'ora e mezza, ma scorre via piacevolmente e senza annoiare.

Giovedì si torna a provare.

11.03.08

Le foto del weekend

Ho pubblicato alcune delle foto del weekend a Sommascona.

Clicca qui per vedere le foto.

13.03.08

Il fallo a sonagli

Nella prima parte della serata ci siamo seduti in cerchio e abbiamo discusso di vari temi. Ecco un rapido riassunto:

  • Per il "Buio" a Davesco: si leggerà tutti nella medesima postazione. Saranno quindi gli attori ad alternarsi in uno stesso punto, contrariamente a quanto accaduto a Morbio. Il coro cambierà il cartello per indicare il luogo in cui si svolge una certa scena. Ci saranno solo due colonne della "Schiusa" come scenografia. L'appuntamento è a Davesco per le 19.
  • Luke è rientrato dopo l'influenza e comunica che, nonostante ci siano ancora problemi di salute, porterà avanti il Girotondo fino alla fine.
  • Gianni ha raccontato una sua considerazione post-Sommascona: nelle scene del Girotondo, si passa dalla violenza delle prime scene a un erotismo sempre più marcato, approdando al ridicolo della scena tra conte e attrice per giungere infine alla riflessione amara dell'ultima scena.
  • Luke ha portato la "valigetta" degli oggetti erotici per il conte e l'attrice: un paio di manette e altri strumenti intriganti... in particolare un magnifico fallo "a sonagli" (cioè che fa DIN DIN se lo si agita). Gli oggetti non saranno mai usati in scena, ma compariranno sul séparé dopo l'heavy metal.

  • Katia ha fatto il resoconto di una visita fatta con Robi e Vcz in un possibile luogo per gli incontri dell'anno prossimo. La cosa sembra promettente e la Compagnia ha approvato.
  • Sabato 29 probabilmente faremo una prova generale del Girotondo all'OSC di Mendrisio. La prova sarà aperta agli ospiti della struttura.
  • Gianni ha pregato le coppie del valzer iniziale di ricordarsi di girare più velocemente nella seconda parte, e di guadagnare distanza.
  • Nella scena con l'attrice, il conte deve rimanere in canottiera (e non a torso nudo) quando si tira giù i pantaloni.

Nella seconda parte della serata abbiamo lavorato separatamente. Gianni ha spiegato a Luke i movimenti decisi a Sommascona in sua assenza; Patrizia ha ballato con Giorgio e poi con Roberto; Vcz ha provato con Katia; Isa con Ale; e Jale con Giorgio. Gianni ci ha chiesto di provare verbalizzando i movimenti, invece che mettendoli in atto, e recitando comunque il testo - per mettere alla prova la memoria.

14.03.08

Il "Buio" su TeleTicino

Sabato e domenica in onda su TeleTicino la puntata di Caritas Insieme TV sul "Buio del Golgota". Ecco gli orari:

Sabato: ore 17.50.
Repliche domenica: 01:25, 12.55, 17.55 e 23.55.

17.03.08

Il sito della Compagnia!

Il sito della Compagnia è online da questa mattina:

http://www.compagniadellanotte.com/

Buona lettura!

Chi dovesse trovare imprecisioni, errori o malfunzionamenti me lo faccia sapere tempestivamente!

La luce di Wood

Luca Panzeri è stato con noi stasera e ci ha portato una luce di Wood. Abbiamo scoperto che il nastro lucido usato per rifilare il paravento non risalta affatto - mentre risaltano abiti bianchi e carta. Bisognerà allora rivestire alcune porzioni del séparé con strisce di carta se vogliamo che vengano evidenziate dalla luce viola.

Con noi alle prove anche Sabina, che ha continuato a prendere appunti sugli spostamenti degli oggetti di scena, e anzi a un certo punto ha cominciato anche a scattare delle foto, per ricordarsi la posizione dei mobili!

Abbiamo provato tutto il primo atto di fila, con solo poche interruzioni di Gianni, che ha sistemato le imperfezioni. Molto divertente, come sempre, la cameriera di Isa, prima impaurita poi piena di desiderio; e Giorgio, nella sua interpretazione del marito, sempre sopra le righe (oggi forse un po' troppo esagerata... Gianni ha suggerito di smussare).

Luke ha potuto provare ancora le sue scene, un po' trascurate a causa della sua assenza al ritiro di Sommascona. Il testo va fissato e il ritmo ritrovato, specie nella scena con Patrizia.

Gianni ci ha ricordato che bisogna imparare a mantenere le intenzioni anche con un tono di voce sempre alto e chiaro.

Mercoledì sera appuntamento a Davesco per il "Buio". Giovedì, prove ancora a Morbio, per avere tutto il materiale di scena a disposizione.

20.03.08

Prima dei capretti

Roberto invia il seguente resoconto. Grazie conte!

Questa sera ritrovo a Morbio. Sono assenti Vincenzo, il nostro blogger (si dice così?) ufficiale, alle prese con i postumi di una pizza particolarmente "leggera", e il suo sostituto Luke. Mi cimento nel tentativo di riportare e ricordare su cosa abbiamo lavorato.

Innanzitutto Jale e Ale hanno provato tecnicamente e poi con la musica la coreografia iniziale. Personalmente la trovo molto bella e comincia a funzionare bene.

È poi iniziato il lavoro di montaggio dell'ultima scena tra me e Patrizia - o meglio il conte e la prostituta - lavoro che ha preso buona parte della serata. Il conte cambia totalmente nell'ultima scena, che risulta molto amara, con una recitazione come nei film anni 50, naturale.

Dire che c'è ancora molto da lavorare può spaventare ma è così! L'ultima scena non è per niente pronta ma il week end di Pasqua ci permetterà (mi permetterà) di lavorare, lavorare e soprattutto memorizzare il testo...

Abbiamo inoltre fatto un esercizio interessante alla Eugenio Barba, con una sovrapposizione della scena del marito e la giovane, sulla quale si inserisce la scena del conte con l'attrice, sulla quale si inserisce la prostituta con il soldato (che in realtà era assente in quel momento perché stava provando con Isa).

Interessante questo lavoro che permette di migliorare la concentrazione sulla propria scena. A Giorgio e Jale ha permesso di capire il cambiamento di ritmo e intensità da dare alla loro scena in corrispondenza delle sovrapposizioni.

Gianni ci ha esortato a lavorare in questi giorni pasquali, e non solo a mangiare capretti vari... (questa è un aggiunta mia e vedrò di non esagerare), così da essere pronti giovedì per una prova completa.

Aspetto bucolico della serata: i pasticcini che Luca ha portato per festeggiare il suo compleanno, e il morso all'orecchio di cioccolato di Jale.

Ma la giornata è stata caratterizzata anche dal trasporto del lampadario da Dangio, dove Alessia nel suo atelier ha creato questo elemento di scena che rappresenta molto di più di un semplice elemento scenografico. Ora non resta che studiare come montarlo in teatro!

Robi.

24.03.08

La locandina del "Girotondo"

Ecco la locandina del "Girotondo"! Avrei voluto preparare almeno due proposte, ma il tempo e la salute sono quelli che sono :-)

Clicca per ingrandire.

Fra una settimana a quest'ora...

Stasera è il turno di Luke... grazie amici per le sostituzioni!

Roby questa sera non faceva che ripetere "fra una settimana a quest'ora...", scatenando diversi sentimenti nel gruppo, dalla felicità al panico totale!

Vcz non era dei nostri stasera, ma è riuscito a pubblicare la locandina sul Saggiattore. Avrei voluto scaricarla e stamparla per farla vedere a tutti stasera, ma purtroppo Vcz mi ha informato troppo tardi. Infatti stavo già andando con Roby e Katia al teatro Foce per vedere le misure del palco e studiare un modo per poter attaccare il famoso lampadario (risultato: corda e carrucole).

Così, vista l'impossibilità di poterci procurare noi stessi la locandina dal Saggiattore, abbiamo chiesto ad Alessandro di portarcela, ma neanche lui poteva stamparla... così la tecnologia è entrata in gioco: Ale ha scaricato l'immagine sulla sua PSP (Playstation portatile) e alle prove abbiamo potuto vederla sul display e applaudire il grande lavoro che il nostro Vcz ha fatto!

Sono già in programma stampe di locandine in A3 e A4 che saranno pronte domani sera o mercoledì mattina (chi vuole può passare all'OTAF da Roby per prenderne da distribuire). Inoltre tutti i processi di promozione dello spettacolo inizieranno domani il loro percorso: dai comunicati stampa ai biglietti per l'entrata, eccetera.

Parlando delle prove di stasera, invece, all'inizio c'è stato un momento di isteria collettiva in quanto nessuno aveva le musiche dello spettacolo, impedendo così a Jale e Alessandro di provare la loro coreografia. Jale ha concluso dicendo che spera nella clemenza di Gianni!

Oltre a questo piccolo problema di partenza, devo dire che anche se tutti insieme nella stessa sala, siamo riusciti a provare abbastanza bene, soprattutto per le battute. Giorgio, Luke e Ale sono riusciti a provare con le partner (Isa, Patrizia, Jale) tutte le scene, mentre Roby ha provato brevemente con Katia e successivamente ha ripassato il testo dell'ultima scena con Sabina.

Dopo le prove si è discusso di come e quando caricare e scaricare la scenografia, ricordandoci che giovedì ci sarà l'ultima prova e sabato la generale all'OSC. Patrizia ha suggerito di non prenderla come una prova ma come lo spettacolo a tutti gli effetti.

Ed infine, dopo aver messo a posto il locale, ci siamo salutati... Ormai siamo agli sgoccioli e nell'aria si sente già un po' di ansia da debutto! Giovedì si proverà con Gianni, che vuole vedere una filata fatta bene e senza errori... speriamo in bene…don’t panic!

Luke.

25.03.08

La locandina del Girotondo in PDF

Il PDF della locandina, da distribuire a piacimento, si può scaricare cliccando qui.

27.03.08

Ultima prova!

Stasera incontro all'oratorio di Morbio per l'ultima prova prima della generale di sabato. Presente la compagnia al gran completo. Nell'aria comincia a sentirsi una certa agitazione... Con noi anche Sabina e Luca, indaffarati a prendere gli ultimi appunti per i cambi di scena, le luci e la musica.

Ale e Jale hanno provato ancora il balletto iniziale. Purtroppo durante la presa Jale è sgusciata via dalle mani di Alessandro ed è volata per terra picchiando il sedere... il dolore è aumentato pian piano e Jale ha preferito andare a casa a stendersi, per evitare il peggio.

Partita Jale, abbiamo fatto una filata - escluse appunto le parti di Jale. Forse preoccupati per le sorti della poverina, non abbiamo dato il massimo: la prova è risultata fiacca e il morale ne ha risentito...

Speriamo che vada meglio sabato. Appuntamento a Mendrisio al teatro dell'OSC, dove si terrà una prova generale aperta al pubblico. Per la prima volta lavoreremo all'ombra del magnifico lampadario di Alessia.

29.03.08

Generale a Mendrisio

È arrivato il giorno della prova generale! Quest'anno abbiamo a disposizione il teatro dell'OSC di Mendrisio, e possiamo quindi provare su di un vero palcoscenico, prendendo confidenza con i suoi spazi, le quinte... e anche qualche spettatore.

La giornata di prove è cominciata già in mattinata, quando i primi volenterosi hanno raggiunto il teatro per installare il lampadario di Alessia (che è stata con noi per un po') e per puntare le luci (bisognerà beatificare Luca Panzeri). Alla spicciolata sono poi arrivati anche gli altri.

All'ora di pranzo Roberto e Katia sono andati a prendere qualcosa da mettere sotto i denti e abbiamo consumato un pasto leggero ma indispensabile tutti insieme, nell'anticamera dei camerini, proprio sotto il palcoscenico. Con noi anche Lorna, venuta a darci sostegno. Poi abbiamo indossato i costumi e abbiamo iniziato le prove!

Gianni ha voluto provare prima il secondo atto a porte chiuse. Successivamente abbiamo lasciato entrare gli spettatori (qualche ospite dell'OSC e pochi esterni, tra cui i genitori di Vcz e la mamma di Katia) e il Girotondo è andato in scena per la prima volta!

Per fortuna Jale si è ripresa dalla caduta di giovedì ed è stata in grado di lavorare a pieno ritmo. Anche Katia e Isa sono apparse molto più in forma dell'anno scorso (a poche ore dalla "Schiusa" le ricordo distese, pallide e sofferenti di mal di schiena assortiti, sopra una coperta elettrica).

La prova si è svolta regolarmente, anche se non ha brillato per una particolare energia. Nello, amico di Gianni, ha ripreso tutto molto da vicino con la telecamera di Vcz.

Al termine Gianni ci ha dato gli ultimi suggerimenti. Soprattutto Giorgio e Patrizia dovranno fare attenzione a tenere il volume alto, o rischieranno di non essere sentiti. Molti dovranno cercare di recuperare l'animale nel proprio personaggio (tranne Robi, il cui cavallo è sempre ben visibile).

È stato deciso che il lampadario rimarrà visibile per tutta la durata dello spettacolo. Originariamente il piano era di lasciarlo in scena solo all'inizio e alla fine, e di tirarlo su nella parte centrale dello spettacolo. Sabina, che era destinata ad occuparsene, ha tirato un sospiro di sollievo! Il lampadario è così bello che è un peccato nasconderlo... Alessia ha fatto un lavoro straordinario!

Terminate le prove abbiamo raccolto le nostre cose e ci siamo dati appuntamento a lunedì sera al Nuovostudiofoce. Ormai quel che è fatto è fatto... ci siamo!

31.03.08

Il primo spettacolo della Compagnia della Notte

La magia del palcoscenico si è ripetuta ancora! Tutte le bollicine che mancavano ancora sabato alla prova generale si sono sprigionate stasera... rendendo la prima del Girotondo piena di vita proprio come doveva essere.

Come già gli anni scorsi mi ritrovo con strumenti inadeguati alla circostanza... non trovo le parole per descrivere le sensazioni di questa serata - il traguardo di una corsa durata parecchi mesi, per cui tutti abbiamo lavorato tanto e che abbiamo voluto con tutte le nostre forze.

Il primo spettacolo prodotto autonomamente dalla Compagnia della Notte. Jale, Katia, Robi, Ale, Luke, Giorgio, Patrizia, Isa, Vcz: questo spettacolo l'abbiamo fatto tutto noi, guidati dall'inesauribile Gianni, sempre pieno di energie, di idee, di sorprese. E con l'aiuto indispensabile dei nostri angeli custodi: Alessia, Luca e Sabina.

Davanti a una sala piena abbiamo dato vita al nostro Girotondo. Si sono alternati momenti leggeri e divertenti e momenti profondamente drammatici. Abbiamo riso con il giovane e la signora e ci si è raggelato l'animo con la donnina e il marito. Ci siamo divertiti con il conte e l'attrice e abbiamo riflettuto con la prostituta e il conte. Il pubblico è stato con noi - ci siamo tenuti per mano fino alla fine.

Quando il sipario si è chiuso, ci siamo abbracciati. Siamo una compagnia!

E come ogni compagnia che si rispetti... abbiamo concluso la serata a tavola. Stanchi, sfiniti, con il trucco sfatto e le magliette spiegazzate... ma tutti insieme, e felici.

Tiriamo il fiato... ma solo per poco: venerdì tutti in scena a Chiasso.

Info su Marzo 2008

Questa pagina contiene tutti i post di Marzo 2008, elencati dal più vecchio al più recente.

Febbraio 2008 è l'archivio precedente.

Aprile 2008 è l'archivio successivo.

Molti altri si trovano sulla pagina principale o in archivio.