Home La storia La regia L'allestimento Progetto Studio

La scena della "Notte" è articolata in tre ambienti distinti, sempre visibili contemporaneamente sul palcoscenico. L'ambiente che ospita l'azione principale è posto in risalto, di volta in volta, grazie al sapiente gioco di luci, mentre negli altri la vita continua in silenzio ma in piena vista. Alla stazione di posta di Anna Petrovna non si può nascondere nulla.

I piani dello spazio

La storia si svolge tutta all'interno degli ambienti della stazione di posta, che sono stati ricreati in scena tutti fisicamente allo stesso livello, pur essendo idealmente dislocati su due piani. Con i movimenti, le azioni e gli sguardi, gli attori creano l'illusione dei due livelli: al pianterreno la sala da pranzo e la camera accanto alla stalla; al primo piano la camera da letto di Zajcev.

Materiale di scena

Il materiale di scena

I viaggiatori portano con sé, com'è naturale, cappotti, cappelli e bagagli più o meno pesanti. Ma durante lo spettacolo passano in scena tantissimi altri oggetti, tra cui un colorato specchietto, vassoi con bibite e vivande, bottiglie di polvere insetticida (la stazione è piena di fastidiose cimici), una pigna e perfino due dadi da gioco.

I costumi

I personaggi della Notte indossano costumi consoni alla propria educazione e posizione sociale. Così, per esempio, il look di Katusa è elegante e raffinato; Irina è semplice ma ordinata; Ilia Ilic veste col rigore di un avvocato che si reca ad un processo; e Anna Petrovna, disturbata a casa sua nel cuore di una gelida notte d'inverno, fa il suo ingresso in camicia da notte, sciarpa e berretta.

 

- La Notte Prima Del Processo -